Toni Romanelli


 

Toni Romanelli è nato a Bolzano nel 1955, ha vissuto a Berlino, Milano e Bologna vive e lavora a Palermo dove insegna all'Accademia di Belle Arti.

La ricerca di Toni Romanelli si concentra sul lavoro pittorico che è strettamente legato al confronto dell'artista con la realtà circostante. I dati suggeriti da quest'ultima sono elaborati, durante il processo di astrazione, utilizzando i riferimenti della geometria.

"(...) E' un uomo col sorriso sulle labbra, Toni Romanelli, con una felicità scanzonata e serissima: di quella gente che sposta colori in un esercizio di stile che è anche esercizio fisico, gente che non può fare a meno di guardare. Romanelli trova che la cosa più bella di un camion sia quella di indurre a guardare il vuoto tra il cassone e l'asfalto sulla strada, ed è da questa intuizione che nascono le zone di colore nero: mondi che permettono di sognare altri mondi" (Chiara Rodani).

Tra i luoghi dove l'artista ha esposto ricordiamo brevemente la Galleria d’Arte Moderna di Nizza; la Galleria d’Arte Moderna di Bologna; la Galleria Civica di Modena, 1998; la Galleria Peccolo, Livorno.

Presso Studio G7 ha esposto nel 1996, nel 1998 e nel 2001 in occasione di tre mostre personali a lui dedicate, ricordiamo inoltre Carbild nel 2004 e La Geometria primitiva cade dal cielo nel 2011.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pavimento, 2007, acrilico su carta, cm 30,5x34

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pavimento per ambiente, 2007, acrilico su carta, cm 27,5x29,5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visibilio, 2006-2008, acrilico su carta, cm 25x28


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Palermo, 2010, acrilico su carta, cm 60x36


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mensola armena, 2005-2006, acrilico su carta, cm 34,5x28,5


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mensola armena, 2006-2007, acrilico su carta, cm 24,5x28

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spazio domestico, 2004, acrilico e collage su tela, cm 95x130


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sfogliando l'atlante, 1999, tecnica mista su tela, cm 115x115